Home / Visit the Park / Hikes / Tour dei laghi di Champorcher

Tour dei laghi di Champorcher

Tour dei laghi di Champorcher

L'itinerario permette di ammirare 4 laghi alpini e, vista la lunghezza richiede un certo grado di allenamento. Lungo il percorso è facile osservare rapaci ed ungulati; interessante la flora tipica dei laghi e quella delle praterie alpine.

Difficoltà: E
Dislivello in salita: m 697
Tempo di salita: ore 4,30
Luogo di partenza: Mont Blanc (La Cort)
Segnavia: 10-9d-9c

Itinerario:
Proseguire in auto sulla strada asfaltata fino a località La Cort dove si trova il grande cartello illustrato del Parco. Lasciare l'auto e proseguire a piedi seguendo sulla destra le indicazioni per Giasset (Giro dei Laghi) (segnavia n. 10). Il sentiero sale subito ripido in mezzo a abeti rossi e larici. Dopo poco si incontra un bivio: proseguire a sinistra seguendo il segnavia n. 10. Oltrepassati l'alpeggio e la baita di La Cort si attraversa un ponticello in legno sul Torrente Muffé; da questo momento siamo all'interno del Parco. Il sentiero prosegue in mezzo ai larici e sulla destra orografica del torrente fino ad un nuovo bivio: si continua a sinistra sul sentiero principale lasciando a destra l'indicazione per il Colle Terra Rossa. Ignorato un secondo bivio sulla sinistra, si prosugue seguendo il segnavia n. 10. Oltrepassato un cancelletto in legno si arriva ai pascoli di Muffé e all'omonimo lago (ristoro aperto al pubblico a 2.090 m di quota). Da qui si prende un bivio sulla sinistra e si raggiunge in breve il Lac Vernouille a quota m 2145 , piccolo specchio d'acqua con zona umida limitrofa. Dal lago il sentiero (segnavia n. 9c) si fa più erto e si arrampica fino ad un colletto segnalato da un visibile ometto in pietra (quota m 2270); la vista spazia sulla conca di Raty e il Bec Barmasse. Il sentiero scende ora in mezzo ad un terreno prevalentemente roccioso fino a raggiungere l'alpeggio di Raty di for (m 2230). Oltrepassata una pozza d'acqua si sale leggermente per arrivare all'alpeggio di Raty damon (m 2276). Proseguendo fra pascoli in leggera discesa si oltrepassa prima il Torrente Raty e poi una piccola zona umida per giungere al Lac de Raty (m 2289 ). Da qui il sentiero sale per raggiungere un altro colletto (2407) segnalato da un ometto in pietra dal quale si può ora vedere la conca di Dondena e in basso il piccolo Lac de Giasset. Una ripida e veloce discesa permette di arrivarci in poco tempo. Dal Lac Giasset (m 2306) in circa mezz'ora si scende fino all'alpeggio Giasset e di qui alla strada poderale che in pochi minuti porta a Dondena,m 2097. Si trova qui un grande pannello esplicativo del parco. Il ritorno a La Cort si può effettuare lungo l'itinerario di andata o optare per la strada sterrata con indicazione La Cort (segnavia 9B).

Per ridurre al minimo il disturbo alla fauna si raccomanda di non uscire dai sentieri segnalati e di tenere i cani al guinzaglio.