Home / Visit the Park / Hikes / Dondena - Col Fenêtre (sentiero 7b)

Dondena - Col Fenêtre (sentiero 7b)

Dondena - Col Fenêtre (sentiero 7b)

Il col Fenêtre è un importante valico tra la valle di Champorcher e il vallone dell'Urthier, in val di Cogne. L'itinerario ricalca gli antichi sentieri della strada reale di caccia fatta costruire dal re Vittorio Emanuele II e ancora ben riconoscibile in diversi tratti.

Difficoltà: E
Dislivello in salita: 730 m
Tempo di salita: 2h 25'
Luogo di partenza: Dondena
Segnavia: 7b

Itinerario:
Parcheggiata l'auto a Dondena, si attraversa il torrente Ayasse e si sale all'omonimo rifugio lungo la strada poderale ( 20', 2185 m)). Si prosegue lungo quest'ultima e, lasciato il rifugio alla propria sinistra, si attraversano i pascoli di Dondena caratterizzati da una flora alpina molto ricca che trova su questi depositi di calcescisti un ambiente ideale. Lungo tutto il percorso sono facilmente osservabili le marmotte che con i loro fischi attirano l'attenzione degli escursionisti e altri esemplari di uccelli e mammiferi della fauna alpina: camosci, stambecchi, gracchi, aquile. L'itinerario sale gradatamente fino ad una zona pianeggiante (Pian Enseta, m 2340) dove si incontrano dei segnavia per altri sentieri. Si prosegue lungo lo sterrato fino ad incontrare un altro pianoro (Pian di Lai, m 2530) da cui partono i sentieri per il Col Fenêtre e il col Pontonnet. Si prende una pista che taglia i pascoli, si attraversa il torrente Ayasse e si sale per circa 10' fino a quando si incontra la diramazione dei sentieri per i due colli. Tenendo la propria sinistra si superano i piccoli specchi d'acqua del lago Bianco e del lago Nero, si sale una costola detritica e ci si porta alla base delle pareti della Tour Ponton. In questo tratto è ben evidente il lastricato dell'antica strada reale di caccia. Dopo due serie di tornanti il sentiero taglia a mezzacosta le pendici della Tour Ponton fino ad arrivare agevolmente al colle. Da qui il panorama che si offre è splendido e si possono ammirare il massiccio del Gran Paradiso, la Grivola e la Tersiva. Al colle è presente una casermetta militare che sarà oggetto di un progetto di riqualificazione da parte dell'ente Parco. E stato inoltre installato un pannello illustrativo del parco (porte d'entrée).

Per ridurre al minimo il disturbo alla fauna si raccomanda di non uscire dai sentieri segnalati e tenere i cani al guinzaglio.